Condizioni generali


Questi termini e condizioni sono state redatte in accordo con l’associazione consumatori che partecipano al Gruppo coordinativo dell’auto-regolamentazione (CZ) del consiglio socio-economico e sono valide dal 1 gennaio 2012.

Indice:
Articolo   1 – Definizioni
Articolo   2 – Identità del venditore
Articolo   3 – Entrata in vigore
Articolo   4 – L’offerta
Articolo   5 – Il contratto
Articolo   6 – Diritto di recesso
Articolo   7 – Costi in caso di recesso
Articolo   8 – Preclusione al diritto di recesso
Articolo   9 – Prezzo
Articolo 10 – Conformità e garanzia
Articolo 11 – Fornitura ed attuazione del contratto
Articolo 12 – Transazioni con durata prorogata: durata, termine e proroga
Articolo 13 – Pagamento
Articolo 14 – Procedure di reclamo
Articolo 15 – Accordi diversi o alternativi


Articolo 1 – Definizioni
The following definitions apply in these terms and conditions:
1.    Periodo di recesso: periodo in cui il cliente può usare il suo diritto di recesso;
2.    Utente: la persona reale che al di fuori di qualsiasi ruolo professionale o lavorativo e che a distanza entra in contatto con il venditore;
3.    Giorno: giorno lavorativo;
4.    Extended duration transaction: a distance contract that relates to a series of products and/or services, whereby the obligation to supply and/or purchase is spread over a period of time;
5.    Mezzi durevoli: ogni mezzo che permette all’utente o al venditore di memorizzare informazioni che lo riguardano in modo da agevolare relazioni future e di riprodurre in maniera inalterata le informazioni memorizzate;
6.    Diritto di recesso: la possibilità per l’utente di rinunciare al contratto entro il tempo previsto per il recesso;
7.    Venditore: la persona fisica o giuridica membro dell’organizzazione olandese Thuiswinkel e che offre prodotti e/o servizi all’utenze a distanza;
8.    Contratto a distanza: un contratto entro il quale viene fatto uso di tecniche per la comunicazione a distanza nell’ambito di una struttura organizzata dal venditore per la vendita a distanza di prodotti e/o servizi a partire dal momento in cui viene concluso il contratto;
9.    Tecnica per comunicazione a distanza: mezzi che possono essere usati per concludere un contratto, senza che utente e venditore siano nello stesso posto allo stesso momento.


Articolo 2 – Identità del venditore
Nome del venditore: IceRock
Nome commerciale: SkiWebShop (nome secondo quanto previsto dagli articoli dell’associazione, più altri nomi commerciali)

Indirizzo registrato: Laagsteen 37, 4815 PH Breda, Olanda
Indirizzo uffici: idem

Numero di telefono e orari in cui è possibile contattare il venditore telefonicamente: 
Lunedì – Venerdì (9:00 – 17:00): https://www.skiwebshop.nl/index.php/skibeheer/cms_wysiwyg/directive/___directive/e3tjb25maWcgcGF0aD0iZ2VuZXJhbC9zdG9yZV9pbmZvcm1hdGlvbi9waG9uZSJ9fQ,,/key/fd63e046bcd268526967c9ea37e656c0/

Indirizzo e-mail  service-it@skiwebshop.it

Numero di registrazione alla Camera di Commercio: 53079744
Numero di P.IVA: NL 8507.37.059.B01

Articolo 3 – Entrata in vigore
1.    Questi termini e condizioni generali verranno applicate ad ogni offerta fatta dal venditore tra l’utente e il venditore.
2.    Prima di concludere un contratto a distanza, il testo di questi termini e condizioni generali sarà reso noto al consumatore. Se questo non fosse possibile, il venditore indicherà, prima della conclusione del contratto a distanza, che I termini e le condizioni generali sono disponibili per essere ispezionate dal consumatore anche a casa sua e che verranno spedite gratuitamente al consumatore, il più velocemente possibile, su richiesta del consumatore.
3.    Se il contratto a distanza viene concluso elettronicamente, allora, contrariamente a quanto detto nel paragrafo precedente, e prima che il contratto a distanza sia concluso, al consumatore verrà fornito il testo di questi termini e condizioni generali in maniera elettronica, in modo che il consumatore possa facilmente copiarle su di un supporto duraturo. Se questo non fosse possibile, allora prima di concludere il contratto a distanza, il venditore indicherà dove I termini e le condizioni generali possano essere lette elettronicamente e che se richiesto verranno spediti al consumatore in forma gratuita, elettronicamente o in un qualsiasi altro modo.
4.    Nel caso in cui a prodotti o servizi specifici – si applichino termini o condizioni in aggiunta a questi termini e condizioni generali, il secondo e il terzo paragrafo applicabili per analogia il consumatore può richiedere di applicare la condizione che gli sia più favorevole in caso di termini e condizioni incompatibili.


Articolo 4 – L’offerta
1.    Se un’offerta è valida per un periodo limitato o la cui validità dipende da condizioni particolari, questo deve essere esplicitamente detto nell’offerta.
2.    L’offerta contiene una descrizione completa ed accurata del prodotto e/o servizio offerto. La descrizione è sufficientemente dettagliata per permettere al consumatore di fare una completa valutazione dell’offerta. Se il venditore fa uso di illustrazioni, queste devono essere una riproduzione reale del prodotto e/o servizio offerto. Il venditore non è vincolato in caso di errori ovvi presenti nell’offerta.
3.    Ogni offerta conterrà sufficienti informazioni spiegare in modo evidente al consumatore quali diritti e quali oneri sono previsti dalla conclusione del contratto. Questo include in particolare:
•    il prezzo, tasse incluse;
•    tutti I costi di spedizione;
•    il modo in cui deve essere concluso il contratto e quali azioni sono richieste;
•    se e quando è applicabile il diritto di recesso;
•    il metodo di pagamento, consegna e implementazione del contratto;
•    il periodo per accettare l’offerta o il periodo per cui il venditore garantisce il prezzo; 
•    l’entità delle tariffe per la comunicazione a distanza, se i costi per usare questa tecnica di comunicazione su altre basi  rispetto al calcolo delle tariffe standard  per quel tipo di tecnica di comunicazione; 
•    se un contratto e concluso in seguito alla sua conclusione, e se in che modo il consumatore può avere accesso allo stesso;
•    il modo in cui il consumatore può ottenere informazioni  relativamente ai dati comunicati nel corso del contratto, così come può modificarli prima che il contratto sia concluso;
•    le lingue nelle quali, oltre all’olandese, il contratto può essere sottoscritto;
•    il codice comportamentale al quale il venditore è soggetto e il modo in cui il consumatore può consultare questi codici comportamentali elettronicamente;
•    la durata minima del contratto a distanza, nel caso di un contratto che preveda la fornitura continuativa o periodica di prodotti o servizi.



Articolo 5 – Il contratto
1.    Il contratto sarà concluso, subordinatamente a quanto scritto nel paragrafo 4, nel momento in cui l’utente accetta l’offerta e le condizioni in esso contenuto sono state realizzate.
2.    Se l’utente ha accettato l’offerta elettronicamente, il venditore confermerà immediatamente ricevuto dell’accettazione dell’offerta elettronicamente. L’utente può sciogliere il contratto fino al momento in cui il venditore non ha confermato l’accettazione.
3.    Se il contratto è concluso elettronicamente, il venditore adotterà misure tecniche adeguate per assicurare il trasferimento elettronico dei dati e assicurerà un ambiente elettronico sicuro. Se l’utente può pagare elettronicamente, il venditore prenderà misure elettroniche per la sicurezza.
4.    Il venditore potrebbe ottenere informazioni – entro l’ambito legale – sulle capacità dell’utente di far fronte ai suoi obblighi di pagamento, così come su fatti e fattori che sono importanti per la conclusione responsabile del contratto a distanza. Se quella ricerca dà al venditore seri motivi per declinare la conclusione del contratto, allora ha diritto, supportato da queste ragioni, di rifiutare un ordine o l’applicazione o di vincolarlo all’attuazione di condizioni speciali.
5.    Insieme al prodotto o al servizio, il venditore spedirà all’utente le seguenti informazioni, in forma scritta, o in altro modo così che l’utente può memorizzarlo su di un mezzo durevole:
    a. l’indirizzo della sede operative del venditore dove l’utente può esporre reclami;
    b. le condizioni alle quali l’utente può fa uso del diritto di recesso e del metodo per farlo, o una dichiarazione chiara  relativamente all’esclusione del diritto di recesso;
    c. informazioni sulle garanzie e sul servizio post-vendita esistente;
    d. I dati contenuti nel capitolo 4, paragrafo 3 di queste condizioni, a meno che il venditore non abbia già provveduto a questo prima di concludere il contratto;
    e. I requisiti per concludere il contratto, se la durata del contratto è maggiore di 1 anno o indefinito.
6.    In caso di contratto con una durata prolungata, la stipula come dal paragrafo precedente si applica solo alla prima consegna


Articolo 6 – Diritto di recesso
1.    Comprando prodotti, l’utente ha la possibilità di recedere dal contratto, senza darne spiegazioni, per 14 giorni, Questo periodo decorre dal giorno dopo la consegna del prodotto a domicilio dell’utente o di un suo rappresentante precedentemente stabilito dall’utente e comunicato al venditore.
2.    Durante questo periodo l’utente tratterà il prodotto e il suo imballo con cura. Spaccherà il prodotto e lo userà solo per riuscire a valutare se ritiene di voler trattenere il prodotto. Se desidera usare il suo diritto di recesso, allora ritornerà il prodotto al venditore, con tutti I suoi componenti, e – per quanto questo possa essere possibile – con il suo imballo originale, secondo le istruzione date in modo chiaro dal venditore.


Articolo 7 – Costi in caso di recesso 
1.    Se l’utente esercita il suo diritto di recesso, sarà responsabile, almeno dei costi di reso del prodotto.
2.    Se l’utente ha già pagato un importo, il venditore lo rimborserà il più velocemente possibile, al massino entro 30 giorni dopo che la merce è stata resa o dopo il recesso.


Articolo 8 – Preclusione dal diritto di recesso
1.    Il venditore può precludere il diritto di reso all’utente così come descritto nei paragrafi 2 e 3 di questo articolo. La preclusione al diritto di recesso è valido solo se il venditore ha chiaramente dichiarato questa opzione al momento dell’offerta, o quantomeno anticipatamente rispetto alla conclusione del contratto. 
2.    La preclusione dal diritto di recesse è possibile solo nel caso di beni: 
a)    che sia stato creato dal venditore in ottemperanza delle specifiche del consumatore;
b)    che sia chiaramente di valore naturale;
c)    che non possa essere reso per la sua natura stessa;
d)    che decada velocemente o che diventi obsoleto;
e)    che il prezzo dello stesso sia suscettibile di fluttuazioni sul mercato finanziario sul quale il venditore non può esercitare nessuna influenza;
f)    per singoli quotidiani o riviste;
g)    per registrazioni audio o video e programmi software, ai quali l’utente abbia rotto il sigillo. 
3.    Preclusione al diritto di recesso e possibile solo per servizi se:
a)    relativamente ad alloggi, trasporti, ristorazione o attività di ricreazione da eseguire in una data particolare o durante un periodo ben specifico;
b)    la fornitura dello stesso comincia, con l’esplicito consenso dell’utente, prima che sia scaduto il tempo per recedere;
c)    relativamente a scommesse o lotterie.

 
Articolo 9 – Il prezzo
1.    Durante il periodo di validità indicato nell’offerta, i prezzi dei prodotti e/o dei servizi espressi nell’offerta non verranno aumentati, ad eccezione di variazioni dell’aliquota IVA. 
2.    Contrariamente al paragrafo precedente, il venditore potrebbe offrire beni o servizi a prezzi variabili, nei casi in cui questi prezzi  siano soggetti a fluttuazioni sul mercato finanziario sul quale il venditore non può esercitare nessuna influenza. Nell’offerta si deve far riferimento a questo paragrafo e al fatto che tutti I prezzi indicati sono tutti prezzi raccomandati. 
3.    Incrementi di prezzo entro i 3 mesi dalla conclusione del contratto sono permessi solo come il risultato di regolamenti legali o di clausole particolari.
4.    Incrementi di prezzo entro i 3 mesi dalla conclusione del contratto sono permessi solo se il venditore lo stipula oppure: 
a)    sono il risultato di regolamenti legali o di clausole particolari; oppure
b)    l’utente è autorizzato a concludere il contratto il giorno in cui avviene l’aumento.
5.    I prezzi indicate nell’offerta di benii e/o servizi è comprensiva di IVA.


Articolo 10 – Conformità e garanzia
1.    Il venditore garantisce I prodotti e/o I servizi soddisfano il contratto, le specifiche dell’offerta, le richieste ragionevoli di affidabilità e/o serviceability e le clausole legali e/o regolamenti nazionali esistenti alla data in cui si è concluso il contratto. Se accordato il venditore garantisce inoltre che il prodotto è adatto ad altri usi oltre a quelli standard. 
2.    La garanzia offerta dal venditore, produttore o importatore non intacca i diritti legali o i reclami che l’utente, in seguito al contratto, può far valere nei confronti del venditore.


Articolo 11 – Fornitura e attuazione del contratto
1.    Il venditore presterà la massima cura al ricevimento di ordini per prodotti e anche nella valutazione dei servizi adatti a spedirli.
2.    Il luogo della consegna si ritiene sia l’indirizzo che l’utente rende noto all’azienda.
3.    Considerando quanto detto al paragrafo 4 di questi termini e condizioni generali, l’azienda darà corso agli ordini accettati con una spedizione efficiente, tuttavia entro i 30 giorni successivi, a meno che non sia accordato un tempo di consegna più lungo. Se la consegna subisce un ritardo, o se la consegna non può essere attuata, o solo parzialmente, l’utente sarà informato di questo al più tardi 30 giorni da quando è stato mandato l’ordine. In questo caso, l’utente ha il diritto di recedere dal contratto senza oneri, ma con il diritto di chiedere il risarcimento danni.
4.    Nel caso di scioglimento come detto nel paragrafo precedente, il venditore risarcirà l’utente della somma pagata, il più velocemente possibile e comunque non oltre i 30 giorni dalla data del recesso.
5.    Se la consegna di un prodotto si rivelasse impossibile, il venditore proporrà un articolo alternativo. Che sia stato inviato un articolo sostitutivo deve essere dichiarato palesemente, a più tardi alla consegna. Il diritto di recesso non può essere mai negato in caso di articoli sostitutivi. I costi di reso della merce sono a carico del venditore.
6.    Il rischio di danni e/o di Perdita del prodotto è a carico del venditore fino all’avvenuta consegna all’utente o al sua rappresentante come indicato dall’utente al venditore, a meno che non sia stato esplicitamente accordato diversamente.


Articolo 12 – Transazioni con durata prorogata: durata, termine e proroga
Termine
1.    L’utente ha il diritto di porre termine ad un contratto indefinito in qualsiasi momento, che è stato concluso per la fornitura regolare di un prodotto (elettricità inclusa) o di un servizio, soggetto alle regole di conclusione accordate e al periodo di notifica che non ecceda un mese.
2.    L’utente ha il diritto di porre termine ad un contratto determinato in qualsiasi momento, che è stato concluso per la fornitura regolare di un prodotto (elettricità inclusa) o di un servizio, soggetto alle regole di conclusione accordate e al periodo di notifica che non ecceda un mese.
3.    In merito ai contratti e secondo quanto scritto nei due precedenti paragrafi, l’utente può:
-    porre termine ad essi e non limitatamente ad un determinate momento o ad un periodo circoscritto;
-    porre termine ad essi nello stesso modo come se questi fossero finiti;
-    porre termine a questi sempre subordinatamente ad un determinato periodo di notifica come stipulato per il venditore.
Proroga
4.    Un contratto a tempo determinato che è stato concluso per la fornitura regolare di un prodotto (elettricità inclusa) o di un servizio potrebbe non essere prorogato o rinnovato automaticamente per un periodo di tempo prefissato.
5.    A differenza di quanto stabilito nel paragrafo precedente, un contratto a tempo determinato che è stato concluso per la fornitura giornaliera o settimanale di giornali o riviste potrebbe essere prorogato automaticamente per un certo period che non ecceda un mese, se l’utente ha la libertà di porre termine al contratto prorogato verso la fine della proroga, con un periodo di notifica che non ecceda un mese..
6.    Un contratto a tempo determinate che sia tato concluso per la fornitura regolare di prodotti o servizi potrebbe essere prorogato automaticamente per un indefinito periodo di tempo se l’utente ha il diritto di porre termine al contratto in ogni momento con un periodo di notifica che non ecceda il mese e nel caso di un contratto per la fornitura giornaliera o settimanale di quotidiani o riviste, regolarmente, ma meno di una volta al mese per un periodo non più lungo di tre mesi.
7.    Un contratto a tempo determinato per la fornitura regolare, by way of introduction, per giornali e riviste quotidiane o mensili (sottoscrizioni prova o sottoscrizioni iniziali) non verranno prorogati automaticamente e termineranno automaticamente al termine del periodo di prova o di introduzione.
Durata
8.    Se il termine fissato di un contratto eccede un anno, allora dopo un anno l’utente ha in ogni momento il diritto di porre termine, con un periodo di notifica che non eccede il mese, a meno che la ragionevolezza o il buon senso non dicano che non ha senso terminare anticipatamente il contratto. 


Articolo 13 – Pagamenti
1.     A meno che non sia diversamente concordato, gli importi che l’utente deve pagare devono essere versati entro 15 giorni dall’inizio del periodo di recesso come stipulato all’articolo 16, paragrafo 1 Nel caso in cui il contratto preveda la fornitura di un servizio questi 15 giorni decorrono dal momento in cui l’utente riceve la conferma del venditore del contratto stesso.
2.    Quando si vendono prodotti, le condizioni e i termini generali dovrebbe non poter prevedere un pagamento in anticipo che ecceda il 50%.quando si accorda un pagamento anticipato, l’utente non può invocare nessun diritto in relazione all’attuazione dell’ordine o del servizio in questione, prima che il pagamento anticipato, come stipulato, non sia stato eseguito.
3.    L’utente deve informare il venditore immediatamente ogni eventuale errore nei dati di pagamento forniti.
4.    In caso di mancato pagamento da parte dell’utente, il venditore ha il diritto, entro I termini di legge di addebitare all’utente costi dei quali il consumatore deve esserne stato informato precedentemente.


Articolo14 – Procedura di reclamo
1.    Il venditore si preoccupa di creare una procedura per risolvere i reclami e ne farà debita pubblicità e davanti ad un reclamo si comporterà come previsto nella procedura.
2.    Reclami sul fatto di esercitare il contratto o meno devono essere fatti al venditore senza ritardi, in maniera dettagliata appena l’utente ha scoperto il difetto.
3.    Danni all’abbigliamento sci procurati dagli sci o dalle tavole da snowboard non sono coperti da garanzia!
4.    La risposta alle lamentele sottoposte al giudizio del venditore devono essere fornite entro 15 giorni, a partire dal momento del ricevimento del reclamo. Se esiste la consapevolezza che una risposta necessita di un tempo di elaborazione più lungo, allora il venditore risponderà entro 15 giorni, confermando il ricevimento del reclamo e notificando una data più esatta su quando l’utente può pensare di ricevere una risposta più dettagliata.
5.    Se il reclamo non può essere risolto in consultazione con questa organizzazione allora la disputa passa alla procedura per la risoluzione delle controversie.


Article 15 Additional or different stipulations
Additional stipulations or stipulations that differ from these general terms and conditions, may not be detrimental to the consumer and should be recorded in writing, or in such a way that consumers can store them in a readily accessible manner on a durable medium.


Rights can only be derived on the basis of the Dutch version of these general terms and conditions.